comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
mercoledì 25 novembre 2020

SORRIDENDO — il Blog di Nicola Belcari

Nicola Belcari

Ex prof. di Lettere e di Storia dell’arte, ex bibliotecario; ex giovane, ex sano come un pesce; dilettante di pittura e composizione artistica, giocatore di dama, con la passione per gli scacchi; amante della parola scritta

La dedica

di Nicola Belcari - sabato 03 ottobre 2020 ore 07:51

Da tempo ormai s’è diffusa la moda di fare dediche: c’è la ragazzina che chiede alla radio di trasmettere la canzone preferita o il calciatore dopo la segnatura, il ciclista quando taglia il traguardo o lo sportivo vittorioso intervistato.

Qualcosa di simile già accadeva in un passato lontano. Nel mondo contadino che fu, quando eravamo fanciulli, i vecchi usavano accompagnare l’emissione fragorosa e non dissimulata di gas intestinale con esclamazioni introdotte da un “per…” utile a indirizzare quelle performances al tale o al tal altro o persino al mondo intero. Un mondo in effetti che non si stenta a definire “di merda” con una metafora ormai invalsa che trova quotidiana conferma e che in molti, oggi più che mai, ci sentiamo di sottoscrivere.

Il destinatario, tranne poche eccezioni, era ignaro ed erano chiamati a testimoni parenti comuni. Un classico era rivolgersi alla moglie chiamata a farsi tramite per sua madre, evocata con epiteti discutibilmente affettuosi e per niente lusinghieri. Oppure testimoni erano, loro malgrado, i numi silvestri se l’exploit era proferito nel gran silenzio dei campi.
Si univa così un senso di liberazione al disprezzo totale verso conoscenti importuni o anche enti astratti di cui si sarebbe voluto scrollare il dominio.

Considerando la situazione attuale, se continueremo ad accumulare ragioni di gonfiare a dismisura la pancia, non ci sarebbe meraviglia, che taluni potrebbero augurarsi o temere, d'una palingenesi a seguito di una immane flatulenza che segnerà la nostra fine spazzando via il genere umano. Travolti da un tornado apocalittico.

Nicola Belcari

Articoli dal Blog “Sorridendo” di Nicola Belcari

-->