QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
lunedì 20 gennaio 2020

Cronaca sabato 14 dicembre 2019 ore 01:00

Cane ucciso da carabiniere, chiesta archiviazione

Foto di repertorio

La segretaria del partito "Rivoluzione Animalista" in disaccordo rimarca: "Il carabiniere avrebbe potuto esplodere dei colpi in aria".



ISOLA DEL GIGLIO — Chiesta l'archiviazione per il procedimento relativo all'uccisione del piccolo cane Hollie avvenuta all'Isola del Giglio per mano di un carabiniere che ha sparato due colpi con la propria pistola di ordinanza. Sulla richiesta di archiviazione è intervenuta la segretaria nazionale del partito politico Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

“Da documenti ufficiali apprendiamo con indignazione e disappunto che la Procura della Repubblica presso il tribunale di Grosseto ha presentato richiesta di archiviazione in merito al caso della cagnolina Hollie, tragicamente morta il 4 ottobre scorso sotto i colpi della pistola d’ordinanza di un carabiniere di stanza all’Isola del Giglio. - commenta in una nota Caramanica - Pur rispettando la decisione degli inquirenti, Rivoluzione Animalista intende esprimere tutti i propri dubbi e le proprie perplessità nei confronti della richiesta di archiviazione, dal momento che, a nostro giudizio, la vicenda mostra numerose incongruenze". 

"Ad esempio, - dichiara Caramanica -  in base a tutta una serie di indagini, il PM considererebbe la morte di Hollie 'uno spiacevole e triste episodio', in riferimento al quale 'tuttavia non emergono condotte penalmente rilevanti' da parte dell’indagato. Un pronunciamento che non ci vede assolutamente d’accordo, se è vero come è vero, che il carabiniere non ha ricevuto nessuna conseguenza fisica, nonostante il comportamento di Hollie, giudicato aggressivo. Dunque, anziché sparare sul cane, avrebbe potuto esplodere i colpi in aria, in segno di avvertimento. Non possiamo minimamente immaginare la concitazione e l’impatto emotivo di quegli attimi, ma un uomo delle forze dell’ordine dovrebbe essere addestrato per gestire quei momenti ed evitare che qualcuno si faccia male. Cosa, purtroppo, non accaduta al Giglio dove a perdere tragicamente la vita è stato Hollie". 

"Una morte, a nostro giudizio, evitabile. Questa triste storia ci insegna tanto e, - conclude Caramanica - anche in memoria di questo piccolo e dolce quadrupede, Rivoluzione Animalista lotterà affinché non si ripetano simili tragedie”.



Tag