Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
mercoledì 12 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Raid su Gaza distrugge edificio di 12 piani, il momento del crollo

Politica mercoledì 03 marzo 2021 ore 16:00

Canile Elba, si punta al contributo regionale

Foto di repertorio

Dopo l'approvazione del progetto dalla giunta comunale di Capoliveri e dopo la stesura del cronoprogramma il progetto sarà inviato alla Regione



CAPOLIVERI — Sbloccato l'iter per la realizzazione del progetto comprensoriale elbano del canile-gattile con pronto soccorso veterinario h24. Infatti ieri durante la seduta della Gat dei sindaci elbani, Walter Montagna, sindaco di Capoliveri, ente capofila della Gat e per il progetto del canile, ha chiesto una breve sospensione per portare urgentemente in giunta l'approvazione del progetto (leggi qui l'articolo).

L'approvazione in giunta ha così reso possibile portare avanti l'iter del canile-gattile. Come ci ha spiegato il sindaco di Capoliveri Walter Montagna "era necessario un passaggio in giunta per approvare il progetto per poi poterlo presentare alla Regione Toscana che, in base all'articolo 33 della Legge regionale toscana n. 59 del 2009 e dal suo Regolamento attuativo, prevede che i Comuni singoli o in forma associata possano accedere ai contributi regionali per la realizzazione di tali opere".

"Per accedere a tali contributi è necessario inserire un cronoprogramma a cui attenersi e definire le modalità di gestione. - ha aggiunto il sindaco Montagna - In queste ore è in corso di completamento la parte dettagliata che ci permetterà a breve tempo di inviare il progetto in Regione".

"E' stato importante l'apporto tecnico ricevuto dalle associazioni animaliste, con le quali abbiamo collaborato, e gli uffici hanno lavorato insieme al progettista per definire tutto quanto era necessario per portare avanti questa opera. Si tratta di un progetto importante sul quale mi sono confrontato anche con vari esponenti regionali, fra cui il consigliere regionale Gianni Anselmi - ma anche l'opposizione sta spingendo su questo tema - e su cui stiamo tutti lavorando affinché si possa realizzare, dato che è previsto di poter accedere ad un finanziamento regionale con una importante copertura anche fino al 50% del progetto".

"Ieri abbiamo interrotto la Gat per approvare il progetto in giunta ma abbiamo fatto velocemente perché avevamo già preparato tutti i documenti. Credo che sia la prima volta che la Gat viene sospesa per approvare in tempo reale un progetto condiviso dai sindaci elbani da portare avanti e da parte di tutti i sindaci è stata espressa la volontà di procedere per questo importante progetto per tutta l'Elba", ha concluso Montagna.

Gianni Anselmi, consigliere regionale Pd, ci ha spiegato che ha preso l'impegno con il sindaco di Capoliveri "a verificare le procedure previste per capire se il bando regionale è attivo, quali sono i requisiti e le scadenze per accedere ma soprattutto anche quali sono le eventuali risorse a disposizione per le quali sarà comunque necessario accedere attraverso un iter". 

Soddisfazione sulle nuove prospettive di realizzazione del canile-gattile comprensoriale sono state espresse dall'associazione I ragazzi del canile. "Avevamo dichiarato che il vento stava cambiando. L’approvazione del primo stralcio del progetto del nuovo parco canile comprensoriale, in contemporanea con la conferenza dei sindaci della Gat, conferma quell’impressione. - si legge in una nota dell'associazione - Nel mese trascorso il lavoro e le pressioni delle associazioni di volontariato si sono moltiplicati, riportando la questione all’attenzione di tanti, sul piano pubblico ed istituzionale. Noi ci siamo mossi per incontrare a più riprese le amministrazioni di Capoliveri e Portoferraio in modo da definire, soprattutto sul piano tecnico, i tempi di realizzazione e le caratteristiche della struttura che sarà a breve cantierabile". 

"La scelta di approvare il progetto durante la seduta della Gat è anche, a nostro parere, il segno di una rinnovata volontà di collaborazione e condivisione che, speriamo, potrà essere adottata per risolvere tanti altri problemi che riguardano l’intero territorio elbano. - ha concluso l'associazione - A questo punto ci auguriamo che il percorso avviato prosegua anche sul piano della delicata questione della gestione del complesso, che dovrà soddisfare le necessità dell’isola ed essere quindi affidata a chi l’isola ed i suoi bisogni li conosce bene".

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La scoperta della polizia municipale in un punto dove è anche installata una fototrappola. Il comandante Stefanelli: "Il responsabile si faccia vivo"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

-->