Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
mercoledì 16 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, ecco il momento in cui la trivella crolla: un uomo si salva correndo

Politica venerdì 07 maggio 2021 ore 12:29

Canile Elba, "i Comuni dovranno fare da soli"

Foto di repertorio

La capogruppo regionale M5S Irene Galletti e il consigliere regionale della Lega Marco Landi commentano il rifiuto della Regione di intervenire



ISOLA D'ELBA — “Il Partito Democratico respinge la mozione in favore del canile/gattile comprensoriale dell’Elba presentata in Terza commissione da Irene Galletti, capogruppo del Movimento 5 Stelle, ed emendata da Marco Landi, consigliere regionale della Lega".

Si apre così una nota sulla vicenda del canile comprensoriale elbano a firma dei due consiglieri regionali.

“Questa vicenda legata al canile sanitario e gattile dell’Elba - spiega Galletti - è emblematica di come la mancanza di coordinamento tra enti locali, e anche una certa disattenzione al tema, possano portare alla perdita di un contributo di quasi 600mila euro, proveniente da una Fondazione privata tedesca sensibile alle questioni animaliste dell’isola.”

Irene Galletti, consigliera regionale M5S


“E alla luce di quelle che sono le competenze della Regione Toscana - prosegue Galletti - in base alla legge 59 del 2009, la scelta di respingere questo atto appare ancora più incomprensibile, considerato che si chiedevano poche semplici cose: riattivare un dialogo con la Fondazione Bastet Stiftung Hamburg per verificare se dopo sei anni era ancora disponibile a finanziare l’opera, favorire un accordo finale tra gli enti locali per portare rapidamente a compimento la struttura veterinaria sanitaria necessaria all’isola e, solo in ultima istanza, partecipare al finanziamento dell’opera, valutata l’entità della quota rimanente, anche attraverso una ripartizione in lotti.”

“Vorrei anche sottolineare - incalza la capogruppo M5S Irene Galletti - come il ritardo nella calendarizzazione della discussione in Commissione abbia contribuito alla perdita dei 600mila euro: la mozione presentata a Gennaio scorso ha trovato spazio in Commissione solo ieri, quando ormai la Fondazione aveva dichiarato già da mesi di voler destinare quei soldi ad altri progetti a causa dei tempi infiniti della burocrazia.”

"Tuttavia un tentativo valeva la pena ancora di farlo. Attraverso un impegno lineare, e nelle prerogative della Regione, si poteva, se non recuperare i soldi, almeno decidere di affrontare una volta per tutte un annoso problema, molto sentito dagli elbani, e prendere per mano gli enti locali verso una soluzione definitiva. Ma il Partito Democratico esprimendo un voto contrario, di fatto, decide di non decidere, lasciando gli enti locali a se stessi e la questione sanitaria dell’Elba irrisolta. Un altro triste episodio che sottolinea la solitudine delle periferie toscane da parte della politica di governo.”, conclude Galletti.

Marco Landi, consigliere regionale Lega


“Le motivazioni con cui il Pd ha bocciato la mozione sul canile all’Isola d’Elba sono incredibili. Da un lato si dice che non c’è competenza della Regione, quando una legge regionale dice il contrario. Dall’altra si nega un finanziamento a integrazione della somma stanziata dai comuni elbani asserendo che così tutti gli altri comuni potrebbero fare altrettanto”, spiega Marco Landi, consigliere regionale della Lega e firmatario di due emendamenti alla mozione di Irene Galletti con cui chiedeva un contributo regionale parziale e l’impegno da parte della Giunta a sollecitare i comuni al rispetto delle normative regionali.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

-->