Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
domenica 28 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Perù, forte scossa di terremoto: crolli e persone in fuga

Attualità giovedì 14 settembre 2017 ore 18:10

Ecco lo scrigno dei pipistrelli rari

Un barbastello. Foto: Parco Aspromonte

Nel Parco dell'Aspromonte chirotteri, barbastelli e altre specie di questi mammiferi ormai a rischio estinzione a livello europeo



SANTO STEFANO IN ASPROMONTE (REGGIO CALABRIA) — Aspromonte terra di pipistrelli rari: è l'esito del monitoraggio condotto dal Parco sulla biodiversità ed è confortante, perché questi animali sono indicatori di qualità ambientale e l'Ente ne rivendica la presenza con soddisfazione.

Sono chirotteri, barbastelli, vespertili di Bechstein ma anche i cosiddetti 'ferro di cavallo' - il Rinolofo maggiore e quello minore - quelli individuati nell'ambito del progetto finanziato dal ministero dell'ambiente e sono preziosi, poiché da tempo figurano nelle liste di animali a rischio estinzione.

Invece, al di là delle leggende metropolitane, sono utilissimi: "Tutelare i Chirotteri non è un’attività marginale o bizzarra – spiega il presidente del Parco Giuseppe Bombino -. Il loro ruolo nell’ecosistema è molto importante, sia negli ambienti forestali, sia negli ambienti urbanizzati: non dimentichiamo che sono preziosi alleati dell’uomo, in quanto predatori e dunque responsabili del controllo di molte popolazioni di insetti dannosi o potenzialmente pericolosi".

Monica Nocciolini
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo ha annunciato la parlamentare Brambilla e il presidente del Parco Arcipelago Toscano Sammuri spiega che ci sarà un confronto con le associazioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

-->