Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
mercoledì 12 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Raid su Gaza distrugge edificio di 12 piani, il momento del crollo

Attualità martedì 13 aprile 2021 ore 11:51

Vosto onore, il mio assistito ha quattro zampe

cane segugio italiano

Con quello pratese si completa la rete toscana di assistenza legale Gaia Lex per le controversie che vedono gli animali protagonisti



PRATO — Il loro assistito ha quattro zampe, spesso la coda, più di rado le ali. Loro sono gli avvocati della rete Gaia Lex che in Toscana completa la propria rete di sportelli con l'attivazione, a Prato, di quello capitanato dall'avvocato Federica Barletta. Avvocato del foro di Prato, Barletta è dottore di ricerca in diritto amministrativo e amante degli animali nonché orgogliosa 'mamma' di una cagnolina meticcia salvata da un cacciatore che maltrattava lei, i suoi fratelli e la madre. Ora mette a disposizione tutte le sue competenze giuridiche per difendere chi non ha voce.

Il suo contributo va a completare il quadro regionale che vede impegnati in Toscana i legali Carlotta Padrini per Firenze e Siena, Tommaso Scarabicchi per Arezzo, Veronica Merlotto per Pisa, Rosa D'Aniello dello studio D'Aniello per Massa Carrara, Stefania Vecoli per Lucca, Alberto Mencarelli a Livorno e Francesca Bettocchi a Pistoia.

Gaia Lex è la costola di assistenza legale dell'associazione Gaia, come spiega il presidente Edgar Meyer: "Nasce per dare una risposta alla richiesta di assistenza legale da parte di cittadini e associazioni sulle tematiche ambientali e sulla difesa degli animali - spiega Meyer - e i suoi scopi principali sono quelli di garantire ai cittadini consulenza, assistenza e supporto concreto in materia di tutela degli animali al fine di assicurare un intervento in difesa degli interessi lesi". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La scoperta della polizia municipale in un punto dove è anche installata una fototrappola. Il comandante Stefanelli: "Il responsabile si faccia vivo"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

-->