comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Toscana Media News
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
lunedì 10 agosto 2020
corriere tv
Viviana Parisi, procuratore Cavallo: «Tutte le ipotesi sono aperte, cerchiamo ancora il bambino»

Attualità domenica 19 luglio 2020 ore 12:23

Avete un cane? C'è un bonus da cento euro

Possono richiedere il contributo i pisani residenti nel territorio comunale da almeno due anni, e con un Isee valido pari o inferiore a 25mila euro



PISA — Un contributo di cento euro per le spese veterinarie destinato ai pisani con uno o due amici a quattro zampe e in diffoltà economica. “Bonus Bau”, l'intervento voluto dal Comune di Pisa e gestito dalla Società della Salute della Zona Pisana, finalmente è realtà grazie alla sinergia fra quest'ultima, l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana, l'Ordine Profesisionale dei Medici Veterinari di Pisa e il Gruppo delle guardie zoofile di Pisa del Nogra con la collaborazione del servizio veterinario dell'Azienda Ausl Toscana Nord-Ovest, il primo accordo del genere realizzato nella città di Pisa: il bando e la modulistica, infatti, sono già pubblicati sul sito dell'ente di via Saragat e da lunedì 20 fino al 30 novembre potranno essere presentate le richieste.

Possono richiedere il contributo i pisani residenti nel territorio comunale da almeno due anni, e con un Isee valido pari o inferiore a 25mila euro.

Sono sette, invece, i veterinari pisani convenzionati che finora hanno aderito all'iniziativa e che sottoporranno i cani a visita e prelievi ematici e fecali che, successivamente, saranno analizzati dall'Istituto Zooprofilattico grazie alla collaborazione del Nogra che si occuperà gratuitamente del trasferimento dei campioni prelevati. Gli esami e le visite saranno finalizzate soprattutto a verificare la presenza di patologie molto diffuse fra gli amici a quattro zampe quali leshmaniosi, criptosporidiosi e giardiasi.
Una particolare attenzione sarà dedicata anche alle persone senza dimora che vivono con un cane. Anche loro, infatti, potranno accedere al bonus previa segnalazione dei servizi sociali che cureranno anche l'inoltro della domanda all'Urp.



Tag