Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
giovedì 25 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Attualità lunedì 15 febbraio 2021 ore 14:36

Trovata un'altra tartarughina spiaggiata

Foto di: Marco Sartore

Il piccolo esemplare è stato ritrovato ormai senza vita sulla spiaggia di Chiessi. E' il sesto spiaggiamento sulla costa toscana in pochi giorni



MARCIANA — Una piccola tartaruga marina è stata trovata morta sulla spiaggia di Chiessi. Lo rende noto in un post su Facebook l'associazione TartAmare.

Secondo l'associazione si tratta del sesto esemplare spiaggiato in poche settimane. La piccola tartaruga misura circa 8 centimetri di lunghezza di carapace.

"È stata trovata ormai senza vita da Mattia, - si legge nel post di TartAmare - un bambino attento e curioso che l'ha notata sul bagnasciuga di ciottoli della spiaggia di Chiessi e che, nonostante la sua giovane età, si è dimostrato molto sensibile alle problematiche ambientali e molto ben informato su questi affascinanti animali marini".

Nel report dell'Arpat si legge che "Negli ultimi giorni, tra Baratti, Bibbona e San Vincenzo, sono state ritrovate tre piccole tartarughe marine Caretta caretta. Si tratta di tre esemplari veramente piccoli, di circa 7 cm di carapace per un peso medio di circa 66 grammi. Queste piccole tartarughe, tutte vive e tutte appartenenti alla specie Caretta caretta, apparivano in situazioni critiche. Quasi sicuramente il mare mosso di questi giorni le ha buttate sulla spiaggia dove, piuttosto debilitate, non sono state più in grado di riprendere il largo".

Le ultime 3 baby tartarughe spiaggiate sulla costa toscana erano però ancora vive e sono state portate all'Acquario di Livorno.

Secondo l'Arpat questi esemplari, infatti, sono probabilmente nati in Toscana durante la scorsa stagione riproduttiva Giugno-Ottobre 2020; il materiale dei nidi toscani della scorsa stagione riproduttiva era stato campionato poiché erano state trovate alcune uova con embrioni non completamente sviluppati e solo l’analisi genetica, che sarà eseguita dal Dipartimento di Biologia dell'Università di Firenze, potrebbe dare informazioni per verificare l’eventuale “grado di parentela” con le tartarughe ritrovate in questi giorni.

Prima di questi ultimi anni, spiegano infine dall'Arpat, non si erano mai osservate tartarughe Caretta caretta di così piccole dimensioni spiaggiarsi lungo le nostre coste toscane; prima del 2013, infatti, nessun evento di nidificazione era mai stato registrato in Toscana.

Continuamo a documentare un fenomeno davvero insolito per le nostre coste: lo spiaggiamento di #babyturtles...

Pubblicato da tartAmare su Lunedì 15 febbraio 2021
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

CORONAVIRUS

-->