QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
sabato 07 dicembre 2019

Politica domenica 14 luglio 2019 ore 19:50

Canile, Portoferraio chiede nuovo incontro

Palazzo municipale di Portoferraio

L'amministrazione comunale di Portoferraio chiede alla Gat di convocare una nuova riunione con la presenza di Fondazione Bastet e associazioni



PORTOFERRAIO — L'amministrazione comunale di Portoferraio chiede una nuova convocazione della Gestione associata dei Comuni elbani per discutere del progetto del canile comprensoriale e spiega quanto accaduto nella precedente riunione della Consulta dei sindaci elbani della Gestione associata per il turismo.

Qui di seguito pubblichiamo la nota integrale.

"Quella dell’11 luglio è stata la prima convocazione della Gestione Associata del Turismo dopo le recenti elezioni amministrative.

Queste hanno comportato la sostituzione dei rappresentanti di alcune amministrazioni all’interno dell’organismo: su 7 comuni facenti parte della Gestione Associata 4 hanno espresso nuovi componenti (Rio, Marciana, Portoferraio, Campo nell’Elba; Rio e Campo nell’Elba non sono nuove amministrazioni ma hanno sostituito il rappresentante).

Il Comune di Portoferraio ha dichiarato che sarebbe stato opportuno procedere ad un confronto preliminare sulla struttura organizzativa e sui futuri assetti della gestione associata sul turismo.

Ovviamente questo non avrebbe significato in alcun modo bloccare le procedure amministrative in corso che impongono le indispensabili determinazioni per concludere le pratiche già avviate.

Non accettiamo le modalità con cui è stata gestita la riunione, da parte del vicesindaco Barbetti, riunione continuamente caratterizzata da interruzioni durante gli interventi e da un atteggiamento inadeguato rispetto al livello istituzionale, spesso con uso del turpiloquio. Il rispetto delle istituzioni, delle donne e e degli uomini che le rappresentano è per noi fondamentale.

Nell’incontro durante l’esame del punto all’ordine del giorno relativo al canile dell’Elba, il vicesindaco Baldi ha espresso forti preoccupazioni relative alla messa a disposizione da parte della Fondazione Bastet dei fondi a suo tempo promessi per la realizzazione del canile comprensoriale.

Forti dubbi che la stessa presidente della Fondazione ha recentemente espresso direttamente al sindaco ed al vicesindaco di Portoferraio in relazione al ritardo del percorso procedurale e alle richieste che la stessa ha avanzato al Comune capofila della gestione associata, rimaste inevase.

Rispetto a questo rilievo essere accusati di falsità è quantomeno inopportuno e singolare dato che il vicesindaco Baldi ha semplicemente riportato i termini di un colloquio avuto con la Presidente della Fondazione Bastet, la quale ha espresso, come detto, forti perplessità in relazione ai tempi, costi e modalità di gestione del progetto legato alla realizzazione del canile. All’incontro non era presente il vicesindaco Barbetti e non capiamo come si possa accusare qualcuno di falsità quando non si è a conoscenza dei fatti (leggi qui l'articolo).

Di fronte alla perentoria richiesta del vice indaco Barbetti di verbalizzazione il vicesindaco Baldi non ha in alcun modo rettificato le sue dichiarazioni ma ha solamente spiegato ed argomentato il contesto da cui emerge la posizione della presidente della Fondazione Bastet.

L’abbandono della riunione da parte del vicesindaco Baldi si è reso necessario in relazione ai modi e a il linguaggio utilizzati da chi avrebbe dovuto gestire in maniera adeguata il funzionamento di un importante organismo istituzionale.

L’ amministrazione comunale di Portoferraio richiede la convocazione, in tempi brevissimi della gestione associata del canile; all’incontro è indispensabile la presenza della Fondazione Bastet, delle associazioni animaliste che hanno seguito l’iter, onde verificare il progetto definitivo, le risorse necessarie e formalizzare tutti gli impegni per procedere alla realizzazione di un’opera fondamentale per la nostra isola. Al contempo si richiede, in base a quanto previsto dalla vigente normativa l’attivazione urgente del servizio di pronto soccorso animali h 24 in accordo con i medici disponibili e le associazioni animaliste".

L’Amministrazione Comunale di Portoferraio

Il vicesindaco Luca Baldi

Il consigliere delegato Marino Garfagnoli



Tag