Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
martedì 13 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Usa, 20enne afroamericano ucciso dalla polizia: le immagini dalla bodycam

Attualità giovedì 01 aprile 2021 ore 12:30

Arca, il primo cimitero virtuale per animali

La foto del sito Arca

Da un’idea di due giovani di San Giovanni nasce l’unico camposanto sul web dove inserire foto e pensieri per le bestioline defunte



SAN GIOVANNI — “Volevamo realizzare qualcosa di innovativo e concreto che potesse dare supporto alle persone che avevano perso il proprio animale domestico”. Dalla sensibilità e dall’entusiasmo di due ragazzi di San Giovanni, Josef Alfieri e Lorenzo Tanzini nasce Arca, un cimitero virtuale per animali – a quanto pare unico al mondo - ovvero un posto dove in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo è possibile far visita ai propri cuccioli scomparsi e dedicare loro un pensiero, pubblicare una foto, un video e ricordarli con dolcezza.

“Il nostro obiettivo – spiegano Josef e Lorenzo – è quello di accogliere indistintamente animali provenienti da privati, zoo, circhi, acquari, allevamenti e dare ad ognuno la dignità e l’affetto che meritano. Perché da sempre i nostri amici animali sono membri della famiglia e vorremmo fossero trattarli come tali”.

La piattaforma Arca, cimitero virtuale per animali, www.arcacimiterovirtuale.it è on line da ieri. Al momento della registrazione, ad ogni utente viene assegnato un personale Qr code che permette di aprire la pagina dell’animale. All’interno del sito ci sono servizi gratuiti a disposizione di tutti, ed altri servizi in esclusiva con aziende nazionali e internazionali.

È anche prevista una consulenza psicologica per i padroni degli animali curata da professionisti a supporto del post-mortem, l’affiancamento ad altre associazioni di animali e, in collaborazione con l’azienda Treedom, anche la possibilità di piantare un albero “reale” con il nome del proprio animale.

“L’Associazione – spiegano i due fondatori – è stata inizialmente finanziata da noi e adesso è sostenuta economicamente anche grazie alle donazioni di privati, degli associati e degli sponsor. Ovviamente siamo sempre in continua ricerca di nuovi sostenitori e collaborazioni per aumentare i nostri servizi e mantenere attivo questo progetto a cui teniamo tantissimo”.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli

CORONAVIRUS

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

-->