comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Toscana Media News
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
giovedì 04 giugno 2020
corriere tv
3 giugno, le regole per spostarsi tra le Regioni

Attualità lunedì 27 aprile 2020 ore 14:00

"Fateci riaprire, i cani non ce la fanno più"

Appello di un giovane toelettatore per cani costretto a rimanere ancora chiuso per le norme anti-Covid: "Noi equiparati per errore ai parrucchieri"



MASSA CARRARA — La chiusura forzata imposta dalle norme anti-Covid ha lasciato all'asciutto di cure anche gli amici a quattro zampe di tanti toscani che, non solo per una questione estetica ma anche di igiene e salute necessitano periodicamente di essere sottoposti a toelettatura. Ma soprattutto le restrizioni hanno costretto a rimanere chiusi i toelettatori, circa 30mila in Italia, che ancora per riaprire i battenti dovranno attendere oltre un mese: la loro categoria rientra infatti nel codice Ateco dei parrucchieri che, secondo il piano di Fase 2 previsto dal decreto firmato ieri sera dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, potranno riaprire solo dal prossimo 1 giugno. 

A lanciare un appello per accelerare i tempi della riapertura dei toelettatori per animali è un giovane imprenditore massese, Matteo Ciabattari, con una lettera in cui si fa portavoce della categoria:

"Sono un giovane imprenditore Toscano - scrive -  faccio parte di una categoria mai riconosciuta e fondamentale per il benessere dei nostri amici a quattro zampe: i toelettatori. Siamo oltre 30 Mila in tutta Italia. In questo periodo di emergenza non possiamo lavorare nonostante, come ben sapete, alcune razze di cani hanno bisogno di essere toelettate regolarmente

Alcune regioni hanno aperto e altre no credo sia una discriminazione arbitraria, in quanto la Liguria, l’ Emilia e il Friuli sono riaperte. Le altre regioni sono rimaste chiuse!

Il nostro lavoro non è molto diverso da una pizzeria takeaway, in tutte le nostre realtà lasci il cane e lo torni a riprendere alcune ore dopo. Il nostro contatto con il cliente è minimo, la cosa ancor più ridicola è che molti negozi sono rimasti aperti per vendere le crocchette perché non farli fare anche la toelettatura, il cane non trasmette il virus.

Il nostro codice Ateco per un errore burocratico è lo stesso dei parucchieri, ma il nostro lavoro è ben diverso. I parucchieri sono a stretto contatto con i clienti i toelettatori sono a stretto contatti solo con gli animali.

Se le aperture dei nostri centri continueranno a tardare molti dei nostri clienti a quattro zampe incorreranno in problemi dermatologici, talvolta anche gravi".



Tag