QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
lunedì 23 settembre 2019

Attualità domenica 25 agosto 2019 ore 10:00

Rimigliano, ecco le prime tartarughe marine

Una delle prime tartarughe marine nate questa notte (foto di Arpat)
Foto di: Comune di San Vincenzo da Facebook

Si stanno schiudendo le uova sulla spiaggia di Rimigliano. Alle prime luci dell'alba sono nate le prime 38 tartarughine. Lo scorso anno ne nacquero 52



SAN VINCENZO — Dopo la grande attesa sulla spiaggia di Rimigliano, nel Comune di San Vincenzo, per la schiusa delle uova di tartaruga marina della specie Caretta Caretta (leggi qui l'articolo) ecco che alle prime luci dell'alba, intorno alle 4,30 si sono schiuse le uova e sono nate 38 tartarughe marine, come si legge sulla pagina Facebook del Comune di San Vincenzo. 

La zona del nido era stata recintata per proteggere le uova ed è iniziato il monitoraggio h24 per permettere che tutto proceda nel modo migliore e che le piccole tartarughe, una volta nate, possano prendere il largo.

Occhi puntati sulla spiaggia perché potrebbero esserci ancora altri nidi e quindi potrebbero nascere altre tartarughe marine.

Lo scorso anno sempre sulla spiaggia di Rimigliano erano nate ben 52 tartarughe marine. Il 10 Luglio scorso il Comune di San Vincenzo aveva emanato un'ordinanza con le regole da seguire nella zona per tutelare il nido della tartaruga marina (leggi qui l'articolo) ed il presidio di controllo sulla spiaggia è coordinato dai volontari del Wwf Val di Cornia

Sulla costa toscana quest'anno sono stati trovati nidi di tartaruga marina anche a Marina di Cecina, Marina di Grosseto e Castiglione della Pescaia.

Dall'isola d'Elba dove due anni fa furono deposte ben 118 uova tartarughe marine sulla spiaggia di Marina di Campo (leggi qui l'articolo) e lo scorso anno ne nacquero 67 a sorpresa fra i bagnanti sulla spiaggia di Straccoligno, a Capoliveri (leggi qui l'articolo), invece quest'anno, nonostante il monitoraggio dei volontari di Legambiente, al momento non ci sono notizie.

Intanto i volontari di tartAmare del WWF Val di Cornia il personale Comunale e della Delegazione di spiaggia della Guardia Costiera sono sul posto per monitorare ed assistere l'evento.



Tag