comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Toscana Media News
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
giovedì 28 maggio 2020
corriere tv
Sala: «Ci sono Regioni che non vogliono i milanesi. Me ne ricorderò quando andrò in vacanza»

Altri martedì 24 maggio 2016 ore 14:33

Un gioiello per il Casentino, i vincitori

Lo scorso sabato, presso il Castello dei Conti Guidi si è concluso il progetto "Un Gioiello per il Casentino" con la scelta dei giovani vincitori



POPPI — Lo scorso sabato, presso il Castello dei Conti Guidi a Poppi, si è concluso il progetto "Un Gioiello per il Casentino" che ha visto una fruttuosa collaborazione tra l'Istituto Comprensivo di Poppi ( Scuola Secondaria di primo grado) e Prospettiva Casentino ( in particolare la ditta Freschi& Vangelisti).

I vincitori di questo percorso di orientamento e insieme conoscenza del territorio sono: Giulia Serrotti della sezione C di Badia Prataglia con la sua ballerina; Matilda Andreani della sezione A di Poppi con il suo pappagallo e Laura Baglioni della sezione B di Poppi con il suo cuore infranto. 

A tutte e tre le vincitrici è stato donato il gioiello realizzato dalla ditta con i loro splendidi bozzetti che hanno letteralmente conquistato la giuria. Sono poi state date quattro menzioni speciali per la capacità grafica ad altrettante ragazzine: Chiara Vangelisti della sezione A di Poppi con il suo originalissimo "Togethere", Martina Seri della sezione A per il suo "Cup cake", Matilde Bigiarini della sezione B per "Buonconte da Montefeltro", Elena Albertoni della sezione B per "Er Gufo". 

I bozzetti dei ragazzi delle Prime Medie di Poppi, giudicati dalla giuria "di grande valore e fattura", sono esposti alla galleria di Arte Moderna di Poppi. la giornata si è conclusa con la lettura di una fiaba sulla creatività della novellatrice Marina Martinelli.  

Il progetto “Un gioiello per il Casentino” rappresenta uno dei filoni di interesse su cui sta lavorando Prospettiva Casentino, ossia quello dell’orientamento organizzato in modo tale da far prima entrare i ragazzi in azienda attraverso una visita guidata, poi facendoli “lavorare” alla produzione di qualcosa. In questo caso era stato chiesto loro di disegnare il bozzetto di un gioiello seguendo le indicazioni ottenute nel corso della visita aziendale fatta con gli esperti della ditta.



Tag