QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
sabato 25 maggio 2019

Cronaca sabato 04 maggio 2019 ore 14:23

Tartaruga marina trovata morta nel mare dell'Elba

Il trasporto a riva della tartaruga marina da parte dei canoisti

La carcassa dell'animale marino è stata recuperata da un gruppo di canoisti in escursione in mare ed è stata portata a riva per le opportune verifiche



MARCIANA MARINA — Un gruppo di canoisti di Sottocosta e Sea Kayak Italy ha trovato, al largo della località il Bagno a Marciana Marina, un esemplare purtroppo morto di tartaruga marina. I canoisti hanno immediatamente provveduto a segnalare la cosa a Legambiente Arcipelago toscano, che ha prontamente avvisato via e-mail la Capitaneria di Porto di Portoferraio e i Carabinieri forestali.

La tartaruga è stata portata a riva sulla spiaggia del Bagno in attesa dell’intervento delle autorità competenti.

"Seppure sia evidente l’inizio della decomposizione, - spiega Legambiente - si tratta di uno splendido esemplare di tartaruga marina (probabilmente Caretta caretta), rettili marini antichissimi che hanno cominciato a nidificare all’Elba: prima a Marina di Campo nel 2017 e poi a Straccoligno nel 2018. Per questo Legambiente e Parco Nazionale dell’Arcipelago toscano, stanno avviando una campagna di informazione, controllo tracce e tutela dei nidi che verrà attuata come sempre con la preziosa collaborazione di Capitaneria di Porto, Carabinieri forestali, Comuni, operatori balneari e turistici e numerosi volontari che hanno già seguito un primo corso organizzato da Legambiente Arcipelago toscano, Parco nazionale e TartAmare".

"E’ quindi importante chiarire le cause della morte della tartaruga marina al largo di un’isola - conclude Legambiente - che sta diventando una delle terre verso le quali il riscaldamento globale spinge a nidificare questi pacifici e bellissimi animali marini". 



Tag