comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Toscana Media News
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
venerdì 03 luglio 2020
corriere tv
Ragazzo scomparso ritrovato 8 anni dopo: il caso a «Chi l'ha visto»

Attualità mercoledì 17 giugno 2020 ore 12:12

Nel parco pubblico apre una pensione per gatti

Una struttura di accoglienza per contrastare l'abbandono estivo, gli ospiti potranno portarsi mangimi e giocattoli per la permanenza nel parco



FIRENZE — I gatti potranno essere ospitati al Parco degli animali di Ugnano, dopo la pensione per cani è arrivato il via al nuovo servizio con l'obiettivo di contrastare il fenomeno dell'abbandono di animali durante i mesi estivi, è quanto prevede la delibera presentata dall'assessore all'Ambiente, Cecilia Del Re.

Il servizio sarà erogato a tariffa, calcolata in base all'Isee del proprietario: il costo andrà da un minimo di 5 a un massimo di 12 euro al giorno. In particolare, la tariffa è di 5 euro per attestazione Isee del proprietario fino a 5500 euro; 7 euro fino a 18.500 euro; 9 euro fino a 32.500 euro e 12 euro oltre i 32.500 euro. Il mangime necessario alla permanenza dovrà essere consegnato alla struttura direttamente dai proprietari degli animali. Le eventuali spese veterinarie che dovessero rendersi necessarie al benessere degli animali nel corso del soggiorno saranno conteggiate separatamente.

“Visto il successo del servizio di pensione per cani, abbiamo deciso di estendere questa opportunità anche ai gatti e abbiamo costruito strutture temporanee per l'accoglienza, in modo da dare un servizio anche ai padroni dei gatti, esaudendo così la loro richiesta, per rispondere alle esigenze di cura e custodia per i periodi in cui devono lasciare la città o non possono prendersi cura dei propri animali”.

I gatti ospitati saranno seguiti dai dipendenti della firezione Ambiente del Comune di Firenze che operano presso la struttura del Parco degli animali. Il proprietario dovrà sottoscrivere apposito documento al momento della consegna del gatto e consegnare tutta la documentazione necessaria relativa all'animale. I gatti devono inoltre essere in regola con le vaccinazioni, sverminati, con trattamento antiparassitario per pulci e zecche, e testati Fiv e Fev.

Il gatto potrà essere ospitato per un massimo di 28 giorni consecutivi. I gatti dello stesso proprietario e fino ad un massimo di tre, verranno ospitati nello stesso box, in modo da far subire loro un minore stress legato al cambiamento del luogo di vita, anche se provvisorio. E’ possibile portare giocattoli di piccole dimensioni o palline all’interno del box dove il gatto viene ospitato e anche oggetti di dimensioni più grandi oppure materassini, coperte e cucce che sono di uso abituale del gatto. I gatti verranno alimentati con l’umido la mattina e avranno a disposizione cibo secco e acqua fresca durante tutto l’arco della giornata, salvo diverse disposizioni del proprietario per motivi specifici. Data la particolarità di ogni singolo gatto di proprietà e considerando che il cambio di alimentazione potrebbe causare problemi intestinali, specie se alimentato con prodotti specifici a fini terapeutici, il proprietario dovrà sempre portare quanto necessario all’alimentazione per il periodo di permanenza dei suoi gatti. In caso di bisogno del gatto ospite, verrà contattato il veterinario che lo segue abitudinariamente; in caso di assenza o di sua impossibilità a intervenire, il gatto sarà affidato per le necessarie cure al veterinario Direttore sanitario della struttura.

Per usufruire del servizio è obbligatoria la prenotazione. La struttura è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, il sabato dalle 9 alle 12; nel pomeriggio il martedì e il giovedì dalle 15 alle 17. Il canile è contattabile allo 0557352018 o per e-mail ai seguenti indirizzi: andrea.biagi@comune.fi.it, emanuela.salucco@comune.fi.it, fabrizio.dellagnello@comune.fi.it , barbara.becciolini@comune.fi.it. 



Tag