QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
martedì 19 novembre 2019

Altri venerdì 20 maggio 2016 ore 18:05

Pet therapy per i pazienti psichici

Convenzione tra Pet Sa.Lu.te e la ex Ausl 11 di Empoli per un progetto che coinvolge la comunità terapeutica,il Centro diurno Casa Gazzarri e La Badia



EMPOLI — La convenzione è tra l’associazione Pet Sa.Lu.te di Montespertoli e la ex Ausl 11 di Empoli.

Il progetto sarà gestito dall'associazione Pet Sa.Lu.te (con sede in Montespertoli, in via Poppiano) che si avvale della collaborazione del presidente dell'associazione “Cuori felici”, dottoressa Gessica Degli Innocenti, per il supporto psicologico. L'associazione Pet Sa.Lu.te è stata la prima a portare un cane nel reparto psichiatrico di un ospedale italiano, quello di Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri, a Firenze.

Lo scopo del progetto è favorire il recupero psico-fisico dei pazienti che seguono un percorso di riabilitazione, mediante l'uso del cane. E' oramai ampiamente dimostrato che l'introduzione di un cane in un percorso di guarigione si affianca alle terapie tradizionali, migliorandone l'efficacia e costituendo una co-terapia.

La pet therapy non è, quindi, una terapia a sé stante, ma una co-terapia che affianca una terapia tradizionale in corso. L’obiettivo è quello di facilitare l'approccio medico e terapeutico delle varie figure mediche e riabilitative soprattutto nei casi in cui il paziente non dimostra collaborazione spontanea. La presenza di un animale permette in molti casi di consolidare un rapporto emotivo con il paziente e, tramite esso, stabilire sia un canale di comunicazione paziente-animale-medico sia stimolare la partecipazione attiva del paziente stesso.

I cani sono seguiti e certificati per la parte comportamentale dalla dottoressa Alessia Gargani.



Tag