Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
domenica 28 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Perù, forte scossa di terremoto: crolli e persone in fuga

Altri sabato 21 gennaio 2017 ore 12:13

Contributi per gli agricoltori, presentato il Pit

Ieri pomeriggio è stato presentato il nuovo Piano a Indirizzo Territoriale della Lunigiana dedicato alle aziende agricole e ai proprietari di terreni



AULLA — Ieri pomeriggio il Gal Lunigiana, insieme all'ente Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, ha presentato a una folta folla di utenti quello che è il nuovo Piano a Indirizzo Territoriale per il quale sono disponibili circa 7 milioni di euro.

A intervenire durante l'incontro il presidente del Gal Nino Folegnani, il direttore del Parco Giuseppe Vignali e altri collaboratori.

Il capofila, infatti, è proprio il Parco dell'Appennino appoggiato dal Gal Lunigiana.

L'obiettivo è quello di riuscire a ottenere un finanziamento per l'intero territorio attraverso la concertazione di più enti, privati e pubblici, che possano intervenire nelle seguenti aree di attività:

  • Dissesto idrogeologico: investimenti per la protezione del territorio dal dissesto idrogeologico, ai fini di una maggiore resilienza ai cambiamenti climatici;
  • Paesaggio: per il mantenimento o ripristino della diversità del mosaico ambientale tipico del paesaggio rurale toscano, recupero di aree degradate per dissesto o abbandono, salvaguardia del paesaggio storico in aree di particolare pregio;
  • Gestione e tutela delle risorse idriche: per la diversificazione degli approvvigionamenti, risparmio idrico, miglioramento della gestione delle acque e tutela dei corpi idrici;
  • Biodiversità: per il miglioramento dello stato di conservazione delle aree Rete Natura 2000 e delle altre aree ad alto valore naturalistico;
  • Realizzazione di recinzioni e altre attrezzature: per rendere compatibile, in particolar modo nelle aree protette e negli ecosistemi naturali o rinaturalizzati, l'attività agricola e di allevamento con la tutela della fauna selvatica, con particolare interesse alle specie in via di estinzione, come il lupo e gli ungulati;
  • Cooperazione di filiera: per la creazione di nuove forme di cooperazione commerciale tra piccoli operatori indipendenti nelle filiere agroalimentari, con lo scopo di raggiungere economie di scala non raggiungibili isolatamente, per organizzare processi di lavoro comuni anche attraverso la condivisione di impianti e risorse;
  • Sviluppare nuove forme di vendita: per avvicinare i produttori di base ai consumatori finali per accrescere e consolidare la competitività dell'imprese agricole promuovendo e valorizzando a raggio locale le produzioni commercializzate in forma aggregata;
  • Azioni di animazione e condivisione delle conoscenze: tra i diversi attori del territorio su specifiche problematiche ambientali per l'approfondimento conoscitivo delle stesse e l'individuazione di azioni coordinate idonee per la loro situazione con progettazione di iniziative integrate finalizzate al raggiungimento degli obbiettivi ambientali e climatici tramite accordi di cooperazione territoriale,dove vi sia la condivisione degli interventi da realizzare da parte dei vari soggetti partecipanti.

Tutti coloro interessati al bando possono consultare il sito internet: Gal Lunigiana

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo ha annunciato la parlamentare Brambilla e il presidente del Parco Arcipelago Toscano Sammuri spiega che ci sarà un confronto con le associazioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

-->