QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
lunedì 20 novembre 2017

Attualità martedì 12 settembre 2017 ore 10:23

Corsa contro il tempo per salvare la fauna ittica

La Bass Hustlers, nei giorni scorsi, ha lavorato duramente per salvare le specie ittiche e tutto l’ecosistema lacustre di Montepulciano

MONTEPULCIANO — Una corsa contro il tempo per combattere le temperature e sfidare la gestione dei livelli idrici del lago di Montepulciano è quella fatta dai volontari e dalle guardie ittiche dell’Associazione Bass Hustlers che nei giorni scorsi hanno lavorato duramente per salvare le specie ittiche e tutto l’ecosistema lacustre.

Il sistema lacustre di Montepulciano è composto da una serie di bacini artificiali chiamati vasche di laminazione o decantazione del materiale, ovvero dei fossi in cui passa l’acqua piovana prima di finire nel lago e dove si depositano detriti e materiali vari.

All’interno di queste vasche entrano ed escono alcune specie ittiche del lago, le quali creano un vero e proprio ecosistema dove vivono e si riproducono, ma a causa della grande siccità dei giorni scorsi e il notevole abbassamento dei livelli idrici, l e vasche di laminazione del lago si sono quasi completamente asciugate , arrivando a toccare poco più di 15 cm di acqua.

La grave situazione ambientale è stata segnalata immediatamente alla Bass Hustelrs, che insieme alle autorità competenti, le guardie ittiche e il Comune di Montepulciano, che ha messo loro a disposizione mezzi e uomini, si è attivata per risolvere la difficile condizione del lago e salvare la fauna ittica in grande sofferenza.

I volontari, insieme alle guardie ittiche, hanno dovuto lavorare in condizione difficili : sono entrati nella vasca di decantazione e lavorando tra il fango e i detriti sono riusciti a portare in salvo circa 5/6 quintali di pesci, soprattutto carpe dai 2 ai 10 chili. I pesci sono stati poi ripuliti e rilasciati direttamente nel lago. Una vera e propria corsa contro il tempo, in quanto se l’intervento non fosse stato fatto nel più breve tempo possibile si sarebbe andati incontro ad una sicura moria di pesci con conseguente grave di danno ambientale e biologico.

“Un lavoro sporco, lungo e duro, abbiamo cercato di fare tutto quello che era possibile e ci siamo riusciti. Quando l'amore per la tua terra e il tuo lago sono più forti di qualsiasi "chiacchiera" noi ci siamo, è sempre ci saremo” – è il commento dell’associazione Bass Hustlers, che si basa sull’autofinanziamento ed è sempre pronta ad intervenire quando ci sono eventi che mettono in grave pericolo il lago, come anche i recenti fatti di tentato bracconaggio ittico. Motivi importanti, per continuare a supportare l’attività di questa associazione divenuta punto di riferimento per la salvaguardia del Lago del di Montepulciano e il suo ecosistema.

La Bass Hustlers, per questo intervento, ci tiene a ringraziare i ragazzi del Team Carpa Etrusca, le guardie giurate ittiche di Montepulciano e il Comune di Montepulciano.


© Riproduzione riservata

Tag