QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
domenica 21 gennaio 2018

Cani venerdì 29 dicembre 2017 ore 09:00

Botti, che paura! I cani ne hanno terrore

Il Capodanno adatto ai cani è senza botti

In vista della notte di San Silvestro, mentre in molti Comuni scattano ordinanze di divieto, un sondaggio rivela tutto lo spavento dei quattro zampe



ROMA — Come minimo si agitano. Qualcuno si nasconde o cerca di scappare, altri saltano in braccio al loro umano o fanno pipì per il panico. Sono i comportamenti più diffusi tra quel 62 per cento dei cani che popolano le case italiane che provano per i botti e i fuochi d'artificio un vero e proprio terrore. 

A condurre un sondaggio tra 1500 proprietari ci hanno pensato, in vista della notte di San Silvestro, la community internazionale DogBuddy - che mette in contatto proprietari di pet con dog sitter e altri servizi dedicati - e Adaptil.

Ne risulta che il 62 per cento dei proprietari intervistati ammette che il proprio cane ha paura dei botti. Il 31 per cento di costoro racconta inoltre che il suo amico a quattro zampe in almeno un caso ha reagito molto male ai rumori forti.

Più in generale il 57 per cento dei cani si nasconde, il 39 per cento si avvicina al suo umano in cerca di conforto, il 31 per cento gira come una trottola impazzita per la casa e il 12 per cento cerca di scappare da giardini, porte, balconi, spesso mettendosi in serio pericolo. Il 4 per cento, infine, fa pipì per la paura.

E mentre sono ogni anno in aumento le città i cui sindaci emanano ordinanze di divieto di sparare botti, petardi e quant'altro in ogni dove, i proprietari di cani come si comportano? Sono in grado di aiutare il loro migliore amico?

Beh, ci provano. Così, se il 18 per cento si limita ad aspettare che i botti finiscano, sono almeno il 44 per cento ad aver rinunciato almeno una volta al tradizionale veglione tra amici o in piazza per salutare il nuovo anno rimanendo vicino al proprio cane.

Il 67 per cento non gli fa mancare carezze e coccole, mentre il 48 per cento lo porta in un ambiente silenzioso. Il 31 per cento chiede aiuto e consiglio al proprio veterinario. Tra quanti invece debbono separarsi da Fido per Capodanno, il 28 per cento lo affida al dog sitter di fiducia

Monica Nocciolini
© Riproduzione riservata



Tag