QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
venerdì 14 dicembre 2018

Attualità giovedì 15 novembre 2018 ore 15:53

​Animali persi e ritrovati, l'idea che serviva

In soli due mesi la community dedicata alla ricerca dei cuccioli smarriti supera quota 1500 membri e ottiene il patrocinio di quattro comuni.



ROSIGNANO MARITTIMO — Tutto nasce da un’idea di Ivano Bucelli e Susanna Spirino, coniugi e volontari animalisti che il 15 settembre 2018 decidono di creare su facebook un gruppo tematico dedicato alla ricerca degli animali domestici. Il nome della community virtuale è “Animali persi e ritrovati - Cecina e dintorni” e raduna utenti in dieci comuni diversi: Bibbona, Casale Marittimo, Castagneto Carducci, Castellina Marittima, Cecina, Montescudaio, Riparbella, Santa Luce, Rosignano Marittimo.

Lo scopo del gruppo è nobile e lo si capisce dal nome: fare rete tra cittadini e istituzioni per ritrovare i cuccioli smarriti, ma in una modalità un po’ diversa dal semplice post sui social. Infatti nel gruppo sono vietati post dedicati alle adozioni di cuccioli, alla promozione delle attività delle associazioni animaliste o a qualsiasi altro tema, seppur collegato, che non sia strettamente riferito allo smarrimento di un animale domestico. Ogni smarrimento viene segnalato con un unico post che deve essere continuamente aggiornato con tutte le informazioni utili a tracciare gli spostamenti dell’animale disperso; e quando il cucciolo viene finalmente ritrovato, dopo averne data opportuna informazione agli utenti, il post viene rimosso. Questo metodo rende più snella e funzionale la consultazione del gruppo, e in questo modo volontari e i cittadini hanno sempre a disposizione il quadro aggiornato delle ricerche in corso.

“Lo smarrimento degli animali domestici è un problema molto sentito, non solo dai residenti - commenta Ivano - ma anche dai molti turisti che frequentano le nostre zone nella stagione estiva. Chi non conosce bene il territorio ha ovviamente più difficoltà a ritrovare il proprio cucciolo, per queste persone diventa quindi fondamentale la collaborazione dei locali nelle ricerche.”

“Poi ogni animale ha le sue peculiarità - spiega Ivano - mentre i cani sono più facili da ritrovare grazie al chip, la faccenda diventa più complicata quando parliamo di gatti o volatili. Per il loro ritrovamento conta molto la rete di volontari e le segnalazioni degli amatori, che ben conoscono le abitudini di queste specie e che sanno dove andarli a cercare. Ci sono capitati animali di tutti i tipi: furetti, pappagalli, conigli, perfino una capretta domestica.”

Questa iniziativa seppur nata privatamente grazie al senso civico di liberi cittadini, ha trovato il favore anche delle istituzioni, sono infatti quattro i comuni che già hanno dato il patrocinio al gruppo facebook: Rosignano Marittimo, Cecina, Santa Luce e Guardistallo.

“Accogliamo con piacere l’iniziativa di questi comuni, che hanno capito la bontà delle nostre intenzioni, e invitiamo anche gli altri a dare il patrocinio. Questo gruppo facebook - precisa Ivano - può diventare un utile strumento per tutte le istituzioni dell’Unione dei comuni per il randagismo” e conclude “vigili urbani, gli uffici comunali, ma anche i veterinari convenzionati e non, possono contare sul nostro aiuto per ridare una casa agli animali smarriti. Contattateci e collaboriamo, siamo a disposizione.”



Tag