QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
Qui News animali, Cronaca, Sport, Notizie Locali animali
lunedì 25 settembre 2017

Attualità giovedì 14 settembre 2017 ore 00:08

Dubbi sull'avvistamento dell'orca a Capraia

L'ingrandimento della foto dell'avvistamento

La versione on line de La Stampa parla di dubbi da parte dei biologi di Arpat e di un fuzionario dell'Osservatorio Toscano sulle Biodiversità

CAMPO ELBA —

Nonostante la foto e la testimonianza del diportista tedesco che ha inoltrato la segnalazione all'Acquario dell'Elba, qualcuno pensa invece che l'avvistamento al largo di Capraia avvenuto nei giorni scorsi non riguardi un'orca. A parte le considerazioni espresse da non addetti ai lavori, a parlarne oggi è la versione online de La Stampa.

"Presunto avvistamento di un’orca - dice infatti il sito -  lo scorso 5 settembre al largo delle coste livornesi: un velista tedesco proveniente dall’isola di Capraia ha anche scattato una foto inviandola a Yuri Tiberto, gestore del’acquario di Marina di Campo , all’isola d’Elba, che ieri ha diffuso la segnalazione alla stampa e agli enti competenti. Gli esperti nutrono però forti dubbi che l’animale fotografato possa essere proprio un’orca.

«La foto è una sola - spiega nell'articolo Tiberto - e l’ho fatta vedere ad alcuni amici biologi che hanno confermato la sensazione che si tratti proprio di un’orca e ciò confermerebbe gli avvistamenti già fatti nel nostro mare, al largo dell’isola d’Elba, almeno in due circostanze: una nei mesi scorsi e l’altra nell’anno precedente». Secondo Sergio Ventrella, funzionario dell’Osservatorio toscano sulla biodiversità, tuttavia la foto «non scioglie i dubbi, anzi quelle chiazze bianche che si notano sul corpo dell’animale fotografato potrebbero essere gli schizzi della sua immersione in mare dopo un salto e anche la pinna non è poi così pronunciata come quella che invece appartiene alle orche».

Nessun dubbio invece sulla localizzazione dell’avvistamento che, assicura Ventrella, «dal punto di vista cartografico corrisponde alla segnalazione effettuata». Dubbi che si tratti di un’orca sono stati espressi anche dai biologi dell’Arpat che pure riconoscono che la forma arrotondata della pinna potrebbe indicare «che si tratti di una femmina, ma l’unica foto in nostro possesso è troppo sgranata per esprimersi con certezza». Tiberto  - conclude l'articolo - ha inoltrato la segnalazione anche alla Guardia costiera".

Tag